MERC. 12-9 – CUORE MATTO: CIO’ CHE TUTTI DEVONO SAPERE

Il cuore è il motore che assicura l’ossigenazione ed il nutrimento delle cellule del nostro corpo, contraendosi circa 100.000 volte al giorno e modificando l’attività a seconda delle esigenze, il tutto regolato da un “impianto elettrico” particolarmente sofisticato e complesso.

Questo sistema così preciso può andare in tilt anche in presenza di un cuore perfettamente normale e le conseguenze possono essere molteplici, a volte serie e a volte causa solo di problemi occasionali e spaventi senza storia.

A parlare di un argomento che coinvolge tutti (chi non ha mai provato, magari in un momento di stress, la sensazione di avere il cuore in gola o di sentirlo battere come un tamburo) sarà il dottor Massimo Zecchin, responsabile del Laboratorio aritmie del Polo Cardiologico, affiancato dal tecnico Matteo Lucarelli.

L’incontro, promosso dagli Amici del cuore, avverrà al Circolo della Stampa (corso Italia 13, primo piano) mercoledì 12 settembre a partire dalle 17 e il dottor Zecchin illustrerà anomalie che possono risultare benigne e prive di conseguenze, per diventare, in alcuni casi, molto gravi e potenzialmente fatali.

Le aritmie possono essere infatti causa di disturbi lievi, come le “palpitazioni”, o gravi, come la perdita di coscienza, ma i rischi sono dovuti soprattutto alla severità della eventuale cardiopatia di base. Alcune aritmie, come la fibrillazione atriale, non sono pericolose in quanto tali, ma potrebbero favorire l’insorgenza di problematiche non cardiologiche comunque gravi, come l’ictus.

Matteo Zecchin illustrerà i comportamenti e le strategie utili ad affrontare questi problemi, le terapie in grado di ridurre il rischio di trombosi, le sofisticate tecnologie oggi a disposizione per abbattere la possibilità di recidive, i presidi farmacologici di cui ci si avvale con sempre maggior successo e l’impegno dei medici del Polo Cardiologico nell’informare i cittadini sull’attività di questa struttura, che rappresenta un riferimento essenziale per la nostra città e per tutto il territorio regionale.