VEN. 20-4 – I CANDIDATI E LA CRISI DELLA SERTUBI

I lavoratori della Sertubi incontreranno venerdì 20, alle ore 11, Circolo della Stampa (corso Italia 13, primo piano) i candidati alle regionali del 29 aprile. L’iniziativa è della Fim e Uilm, che sono fortemente preoccupate dal comportamento dell’azienda, la Jindal Saw Italia, la quale, terminato il materiale stoccato in magazzino, chiuderà l’area “a freddo” della fabbrica. Ricordiamo che Sertubi è l’unico stabilimento italiano specializzato nella produzione di infrastrutture idriche in ghisa. La struttura produttiva della fabbrica avrebbe i mesi contati: il tempo di approdare alle ferie agostane e potrebbe scoccare l’annuncio. Se si confermasse la previsione delle sigle sindacali, Sertubi, operante in uno spazio dell’ex Arsenale affittato da Duferco, si ridurrebbe a un magazzino e a un ufficio, con metà degli attuali 68 dipendenti. Verrebbe coinvolto anche un indotto di oltre venti fornitori. Sarà chiesto ai candidati il loro impegno per fronteggiare l’ennesima crisi produttiva e la perdita di posti di lavoro.