VEN. 2-2 – LA CULTURA GASTRONOMICA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

“Luoghi e storie di gusto nel cuore dell’Europa”: è questo il titolo del volume, che sarà presentato venerdì 2 febbraio alle 17.30 al Circolo della Stampa (sala Paolo Alessi, primo piano, corso Italia 13). Con questa opera l’Accademia Italiana della Cucina intende contribuire alla valorizzazione della gastronomia e delle tradizioni alimentari e culinarie della nostra regione. In esso viene raccolto il “corpus” di testi di alto livello scientifico, che racconta non la cucina del Friuli Venezia Giulia, ma “le” cucine di quel crocevia di popoli, di usanze, di costumi e di lingue che è la regione: un vero “giacimento” di studi, ricerche, testi e documentazione iconografica, di alto livello scientifico e culturale. Dalla presa di coscienza dell’esistenza di questo vero e proprio “tesoro”, è nata il progetto: raccogliere e organizzare questo materiale in un volume, un “viaggio” attraverso l’intero territorio regionale. Un itinerario – meglio, una serie di itinerari – dove la gastronomia è protagonista, dando però spazio anche agli aspetti geografici-turistici e a quelli storico-culturali. Il giornalista (e accademico della cucina) Bepi Pucciarelli ha sviluppato la “scaletta” del volume, per la realizzazione del quale è stato fondamentale l’apporto del direttore del Centro studi territoriale regionale dell’Accademia della Cucina, Giorgio Viel, e del delegato di Gorizia, Roberto Zottar, con la collaborazione di tre laureate in storia dell’arte (Anna Turchet, Carlotta Kovatsch e Cristina De Zorzi) autrici di un blog dal titolo “Vienichetiporto”.  Dall’assemblaggio di questo materiale è nato il volume (192 pagine oltre alla copertina), affidato per la stampa da Aviani&Aviani editore alle Poligrafiche San Marco di Cormòns. Di “Luoghi e storie di gusto nel cuore dell’Europa” parleranno venerdì il delegato per Trieste dell’Accademia Italiana della Cucina, Paolo Penso e il giornalista Alfonso Di Leva presenterà il volume dialogando con gli autori.