GIOV. 11-1 – TRIESTE E LA LOCOMOTIVA

“Trieste e il difficile mestiere della locomotiva …….”  è il titolo decisamente curioso della prossima iniziativa pubblica di “Luoghi comuni” che si terrà  giovedì 11 gennaio con inizio alle ore 18 al Circolo della Stampa.  Il senso è usare l’immagine “ferroviaria” proprio per discutere della funzione di Trieste. Perché da un capoluogo e più in generale da una città di servizi avanzati che si pone in relazione con un territorio questo si vorrebbe: la capacità di essere trainante, di offrire valore aggiunto, di essere utile allo sviluppo, di esserne motore.

Questo è stato il valore di Trieste per una parte d’Europa fino ad un secolo fa.

Oggi, dopo esser stata a lungo ferma e perciò vista più spesso come un freno piuttosto che un traino, Trieste sembra poter riacquistare questa sua funzione verso la Regione, verso un’area  transfrontaliera, verso una parte d’Europa.

Su questa opportunità, sulle condizioni affinché si realizzi compiutamente, sul patto fra comunità che richiede si superino frammentazioni e separazioni che hanno caratterizzato la storia politica ed economia del Friuli Venezia Giulia impedendone di essere fino in fondo “sistema”,  “Luoghi comuni” promuove un momento di riflessione in un incontro pubblico chiedendo a Roberto Antonione e Renzo Tondo, già Presidenti di Regione, a Furio Honsell Sindaco di Udine e a Francesco Peroni, Assessore regionale, di confrontarsi su questo tema, complesso ed affascinante.

La discussione sarà introdotta da Roberto Cosolini. Come già detto l’incontro si terrà giovedì 11 gennaio con inizio alle ore 18 nella sala “Paolo Alessi” del Circolo in Corso Italia 13.