MERC. 18-1 – I PROVERBI GRECI: STUDI DI TINO SANGIGLIO

Dopo la pausa natalizia riprende l’attività del Circolo della stampa il quale organizza insieme all’associazione Trieste-Grecia “Giorgio Costantinides” una conferenza dedicata a “Tino Sangiglio e la tradizione paremiografica greca”. Parlerà la professoressa Livia de Savorgnani Zanmarchi. Appuntamento mercoledì prossimo, 18 gennaio, alle 17, nella sala Paolo Alessi del Circolo in corso Italia 13, secondo piano. La paremiografia è l’attività letteraria tesa alla raccolta di proverbi. Tino Sangiglio,  docente dell’Università di Trieste, scomparso otto anni orsono, uno dei più eminenti neogrecisti a livello europeo, ha studiato in modo approfondito il tema dei proverbi greci, usanza popolare che si perde nella notte dei tempi. Tracce di essi si ritrovano già in Omero. Non solo i Greci ne fecero ampio uso nella quotidianità ma formule proverbiali scandiscono poemi lirici, bucolici, elegiaci, drammatici, comici del periodo arcaico e classico. La paremiologia fu oggetto di studi particolari da parte di Aristotele che riconobbe in essa “il tesoro della sapienza antica”. I proverbi, dunque, costituiscono lo specchio della storia di un popolo, delle sue abitudini, tradizioni, usi e credenze; sono il riflesso della sua quotidianità.